Napoli, assegnate le deleghe. Manfredi tiene per sé Pnrr, Cultura e Porto

104

Il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, dopo aver prestato il giuramento ha ufficializzato tutte le deleghe assessorili. Riserva per sé le materie attinenti a: Cultura; Porto; Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr); Finanziamenti europei e Coesione Territoriale; Grandi Progetti; Stadio Maradona; Personale; Organizzazione; Decentramento e Rapporti con le Municipalità; Rapporti con il Consiglio Comunale; Digitalizzazione e innovazione; Tutela degli animali. Maria Filippone, sarà vicesindaco, assessore all’Istruzione e alla Famiglia, con delega a: istruzione, famiglia, edilizia scolastica in raccordo con l’assessore alle Infrastrutture e coordinamento funzionale delle partecipate operanti nel settore di competenza; Pier Paolo Baretta, al Bilancio, con delega a: bilancio, tributi, patrimonio, Napoli Servizi e coordinamento e monitoraggio finanziario dei bilanci delle società partecipate; Edoardo Cosenza, alle Infrastrutture, Mobilità e Protezione civile, con delega a: ciclo integrato delle acque, difesa idrogeologica del territorio, metropolitane, strade, parcheggi, grandi reti tecnologiche, pubblica illuminazione, arredo urbano, pronto intervento urbano, infrastrutture di trasporto speciali, viabilità e traffico, trasporto pubblico, programmazione della mobilità, mobilità sostenibile, protezione civile e coordinamento funzionale delle partecipate operanti nel settore di competenza. Laura Lieto sarà assessore all’Urbanistica, con delega a urbanistica, decoro urbano, edilizia pubblica e privata, abusivismo, condono, toponomastica, politiche della casa per gli aspetti urbanistico-edilizi, beni comuni e coordinamento funzionale delle partecipate operanti nel settore di competenza.
Paolo Mancuso sarà assessore all’Ambiente e al Mare, con delega a ambiente, mare, transizione ecologica, avvocatura, contenzioso e coordinamento funzionale delle partecipate operanti nel settore di competenza; Luca Trapanese assessore alle Politiche sociali, con delega a Politiche sociali, politiche di inclusione sociale, contrasto povertà, minori, immigrazione e politiche di integrazione migranti, Terzo settore, diritti e pari opportunità delle persone con disabilità e coordinamento funzionale delle partecipate operanti nel settore di competenza. All’ex questore di Napoli Antonio De Iesu, vanno le deleghe a Polizia Municipale e alla Legalità, trasparenza, lotta al lavoro sommerso, sicurezza urbana, beni confiscati e coordinamento funzionale delle partecipate operanti nel settore di competenza. Teresa Armato sarà assessore al Turismo e alle Attività Produttive, commercio, mercati, promozione città e coordinamento funzionale delle partecipate operanti nel settore di competenza. A Chiara Marciani, Politiche giovanili e al Lavoro e coordinamento funzionale delle partecipate operanti nel settore di competenza. Vincenzo Santagada, sarà assessore alla Salute e al Verde, cimiteri e coordinamento funzionale delle partecipate operanti nel settore di competenza. Emanuela Ferrante, assessore allo Sport e alle Pari opportunità, politiche di contrasto alla violenza di genere, infrastrutture sportive in raccordo con l’assessore alle Infrastrutture e coordinamento funzionale delle partecipate operanti nel settore di competenza.

Il decreto di assegnazione delle deleghe