Napoli, assessore Caniglia: Città di pace ma servono controlli

301

“Matteo Salvini continua a sprecare le sue energie puntando il dito su  quest’amministrazione, non riconoscendo Napoli come una città di pace  e di accoglienza e il progetto di sicurezza urbana partecipata che si  sta portando avanti”. Così Maria Caniglia, presidente della  Commissione Welfare intervenuta sulla riunuione del comitato per  l’ordine pubblico e la sicurezza tenutosi in Prefettura.
“Napoli è e resta una città di pace e di accoglienza, ma come è giusto  che sia ci saranno controlli e verifiche nel rispetto del nostro  territorio e dei cittadini. Appena riprenderanno i lavori di  commissione ne convocherò una monotematica invitando il presidente  della quarta municipalità Giampiero Perrella e gli assessori Clemente  e Gaeta”.