Napoli, auto elettriche: l’Anm inaugura 12 stazioni di ricarica. Saranno 180 in tutta la città

79

Dodici stazioni di ricarica attive da oggi a Napoli, da Bagnoli e a via Argine, e tre entro fine mese a Porticelli, un kick off di una serie di 180 stazioni di ricarica in tutti i parcheggi di Anm. Significa questo l’inaugurazione, avvenuta oggi a Bagnoli, del primo hub pubblico di ricarica elettrica per le auto realizzato a Napoli da Be Charge, l’azienda che ha avuto da Anm l’incarico di installare la rete. Da oggi chi ha un’auto elettrica potrà parcheggiarla a Bagnoli e metterla in carica. “Le stazioni di ricarica per le auto elettriche – ha spiegato l’amministratore unico di Anm Nicola Pascale – sono uno dei segni del nostro sguardo sul futuro, per farlo diventare presente. In questi mesi ci siamo impegnati con determinazione a portare avanti il progetto che doterà a breve alla città 180 colonnine di ricarica, spingendo i napoletani a scegliere l’elettricità come carburante, eliminando il loro peso sulla qualità dell’aria della propria città”. “Le colonnine – ha aggiunto – sono un pezzo importante di un percorso: negli ultimi due anni abbiamo introdotto 180 nuovi bus a bassissime emissioni, stiamo ultimando il collaudo dei nuovi treni per la linea 1 della Metro, stiamo per attivare il nuovo filobus verso la zona ospedaliera. Un lavoro che Anm sta portando avanti guardando gli obiettivi posti dall’Ue che nel Green Deal del 2020 che punta a raggiungere la neutralità climatica in Europa entro il 2050, partendo dalla riduzione delle emissioni di almeno il 55% entro il 2030”. Il lavoro sulla rete di colonnine elettriche è stato eseguito da Be Charge che, dopo Bagnoli e Ponticelli, nei prossimi mesi attiverà le altre stazioni di ricarica distribuite negli altri parcheggi gestiti da Anm, tra cui il Brin, quelli nella zona ospedaliera e al Centro Direzionale. I siti di installazione di Anm multi-colonnina e con soste mediamente lunghe si prestano a realizzare servizi come il Vehicle to Grid (V2G) che Be Charge conta di sperimentare nel prossimo futuro. “Il nostro piano di sviluppo – ha commentato Roberto Colicchio, head of business development di Be Charge – è ambizioso: contiamo di installare circa 30mila punti di ricarica in tutta Italia nei prossimi 3-5 anni che erogheranno energia al 100% proveniente da fonti rinnovabili, per un investimento complessivo superiore ai 150 milioni di euro”. i prossimi 3-5 anni che erogheranno energia al 100% proveniente da fonti rinnovabili, per un investimento complessivo superiore ai 150 milioni di euro”.