Napoli, il campionato si chiude con una sconfitta

11

di Diego Pantani

Il Napoli chiude con una sconfitta indolore a Bologna per 3-2 il primo anno di Ancelotti, gettando le basi per un prossimo futuro che deve prevedere un Napoli altamente competitivo in tutte le competizioni. Nella prima fase di gara il Napoli gioca bene e costruisce numerose palle-gol. Al 21’pt è Milik a sfiorare il gol, ma un suo colpo di testa va di poco out. Al 38’pt si vedono anche i padroni di casa con Orsolini anche lui di testa con il pallone che esce non di molto. Al 42’pt però gli emiliani passano, cross di un redivivo Palacio che mette in mezzo per Santander che sovrasta Luperto e fa 1-0. Al 44’pt è il tempo dell’ex Dzemaili che segna il classico gol dell’ex, botta di destro da fuori area che fa secco Karnezis. Nella ripresa al 58’st il Napoli accorcia le distanze con Ghoulam che sul filo del fuorigioco col sinistro supera Skorupski. Al 63’st mister Ancelotti effettua un doppio cambio inserendo Mertens e Callejon per Verdi e Insigne; applausi per Verdi da parte dei suoi ex tifosi. Al 76’st arriva il gol del 2-2, Callejon serve sulla sinistra per Younes che mette al centro per Mertens che appoggia il pallone in porta segnando il gol numero 108 con la maglia del Napoli. All’83’st il tecnico azzurro concede un po’ di spazio anche al giovane Gaetano al posto di Younes; un minuto più tardi, all’84’st il Napoli potrebbe capovolgere addirittura l’incontro ma una botta da fuori area di Zielinski si stampa in pieno sul palo, ennesimo della stagione. All’87’st in maniera fortunosa arriva il nuovo a vantaggio Bologna, il nuovo entrato Svanberg va alla conclusione sulla quale involontariamente c’è la deviazione di Santander che così segna una doppietta sorprendendo Karnezis che avrebbe potuto fare qualcosa di meglio. Termina dunque dopo questa gara la stagione ed inizia subito un mercato che prevede trattative molto calde nella prossima estate che riprenderà nella consueta preparazione di Di Maro che inizierà nel prossimo Luglio.