Napoli, Caniglia e Gaudini: Dateci la delega alla gestione delle notti di movida

93

“L’aspetto del by night napoletano va tutelato quanto la quiete dei   residenti che insistono nelle zone ‘calde’ della città. Venerdì siamo   stati a via Aniello Falcone e di quel patto di convivenza consapevole   non vi era traccia. Ci candidiamo alla delega alle notti napoletane   perché, essendo i più giovani del Consiglio, viviamo la movida e ne   conosciamo tutti gli aspetti. La situazione é ai limiti della   sopportazione e della legge.  Doppie file di motorini parcheggiati sui   marciapiedi, feste di laurea e compleanni organizzati nei  giardinetti  con conseguente abbandono di bottiglie, schiamazzi, il  traffico e la  rabbia dei vigili urbani costretti a verbalizzare a  penna perché i  tablet erano fuori uso. Così la zona sarà presto  deprezzata come il  valore sul mercato degli appartamenti. Regole e  controlli severi per  uscire dall’emergenza” – così Maria Caniglia e  Marco  Gaudini,rispettivamente presidente della commissione Politiche  sociali  e Ambiente al Comune di Napoli, in merito ai recenti episodi  di cronaca.