Napoli capitale del caffè, al Castel dell’Ovo una due giorni con imprenditori ed esperti

44
in foto Rosario Carafa

Una due giorni intensa e ricca di spunti di riflessione quella organizzata al Castel Dell’Ovo dal Polo del Caffè Spa con l’Associazione Maestri dell’Espresso Napoletano, e patrocinata da Comune di Napoli, Camera di commercio di Napoli e Regione Campania: autorità del settore e addetti ai lavori si sono alternati in un confronto tecnico-scientifico mostrando quanto studio e professionalità si nascondano dietro una tazzina di caffè.
Il primo giorno è stato dedicato ai torrefattori con gli interventi tecnici di: Rosario Carafa e Maurizio Zugna, amministratore delegato e presidente del Polo del Caffè, che hanno voluto sottolineare l’obbiettivo del convegno: aiutare i trader, i torrefattori e gli altri attori della filiera nello sviluppo di un polo sinergico di cui il Polo del Caffè possa esserne punto di riferimento”; Mario Cerutti, presidente del Comitato Italiano del Caffè (in collegamento Skype); Francesco Costanzo, presidente dell’Associazione Maestri dell’Espresso Napoletano; Mauro Illiano, ideatore di Napoli Coffe Experience; e di Mario Bruscino, direttore commerciale di Inter-kom.
Il secondo ha visto la partecipazione dei titolari di bar e caffetterie che si sono confrontati in una tavola rotonda: Massimiliano Rosati, vice presidende sezione bar della Fipe-Confcommercio e co-titolare del caffè Gambrinus, Giuseppe Ioime, responsabile bar di Aicast, Guglielmo Campajola, patron de La Caffettiera e Antonio Siciliano del Bar Napoli a Mergellina.
Particolarmente interessante la performance di Maria Francesca Natale, formatore di Napoli Coffe Experience, Francesco Costanzo, titolare dell’omonima caffetteria a Frattaminore e di Alessio Guido, titolare di Fast Service, che hanno mostrato le modalità di estrazione del caffè con tecniche alternative a quelle dell’espresso e della moka. Nel pomeriggio, Paola Campana e Vincenzo Sansone hanno illustrato la realtà delle micro roasteries e degli specialty coffee e, prima dei saluti finali, Mauro Illiano e Renato Rocco hanno spiegato le modalità esatte per poter giudicare un buon caffè, come è avvenuto durante la Napoli Coffee Challenge.