Napoli capitale delle Pmi, doppio evento a Bagnoli

40

Prima la piccola industria il 3 e il 4 ottobre, poi il tradizionale convegno caprese dei Prima la piccola industria il 3 e il 4 ottobre, poi il tradizionale convegno caprese dei Giovani di Confindustria il 24 e 25 ottobre che, per il secondo anno consecutivo, lascia l’Isola Azzurra per trasferirsi a Napoli, stavolta a Città della Scienza. Il capoluogo campano si prepara a ospitare una serie di eventi che lo mettono al centro del dibattito degli industriali sullo sviluppo e sul futuro del Paese. Entrambi gli appuntamenti sono stati presentati nella sede dell’Unione industriali di Napoli, alla presenza del presidente dei Giovani di Confindustria Marco Gay e del numero uno di Piccola industria Alberto Baban. Che spiega così le ragioni della scelta di Napoli per il XIV Forum della Piccola Industria di Confindustria, dal titolo “Innovare è l’impresa”, a Città della Scienza il 3 e 4 ottobre. “Napoli sarà capitale europea delle piccole e medie imprese – dice Baban –. Noi abbiamo scelto Città della Scienza e Bagnoli per incontrarci in un posto dal grandissimo significato. Bagnoli rappresenta l’idea di riconversione, di cambiamento e di innovazione. Racconteremo quali siano le leve per la crescita portando l’esperienza di imprenditori cresciuti nonostante le difficoltà investendo sull’innovazione”. Riflettori sull’innovazione L’innovazione sarà protagonista del Forum, spiega Baban, nelle sue infinite declinazioni: dall’e-commerce alla robotica, dal digital manufacturing alla fabbrica intelligente, dalla finanza strategica al lean management. “Senza dimenticare – aggiunge – che l’innovazione è l’anima della ricerca applicata, del design e di tutta la tradizione del made in Italy che rende il nostro Paese unico al mondo”. L’evento si svolge nella Settimana europea delle Pmi e in continuità con la Sme Assembly 2014, dal primo al 3 ottobre alla Stazione Marittima di Napoli, il cui programma prevede la presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il messaggio di benvenuto del presidente della Commissione europea Josè Manuel Barroso e l’intervento del ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi. A Città della Scienza il 3 e 4 ottobre interverranno tra gli altri Marco Gay, Alberto Baban e il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi. Under 40, addio all’Isola Azzurra Il 24 e 25 ottobre sarà la volta del ventinovesimo Convegno nazionale dei Giovani imprenditori di Confindustria, per il secondo anno a Napoli piuttosto che nella tradizionale sede di Capri. Anche in questo caso il luogo scelto è Città della Scienza, in segno di vicinanza con quanto avvenuto al polo di ricerca e divulgazione scientifica che il 4 marzo 2013 fu semidistrutto da un incendio. “Per noi rappresenta un simbolo dell’Italia che ci crede”, spiega il presidente dei Giovani di Confindustria. L’evento, dice Gay, sarà “di Capri per Napoli, perché con il sindaco di Capri cerchiamo di costruire un progetto che si concretizzerà in futuro”. Non nasconde una certa delusione il sindaco di Capri, Gianni De Martino: “Riteniamo il meeting dei Giovani di Confindustria una tradizione per la nostra isola e siamo dispiaciuti di non poterlo ospitare neanche quest’anno, pur nel rispetto della scelta di Città della Scienza che è un luogo di rilevanza nazionale se non europea. L’azienda Capri, fatta da piccole e medie imprese, per fortuna regge ancora e ci siamo illusi di poter fare da mascotte portafortuna agli industriali. Ma siamo sicuri che si tratta di un anno di transizione e che l’interesse per Capri tornerà anche l’anno prossimo”.