Napoli, c’è il concorso di progettazione della seconda uscita metro a Materdei

96

Da oggi e fino al 18 settembre è attiva sul sito della centrale di committenza Invitalia, la procedura per la partecipazione al concorso di progettazione in due gradi della “Seconda uscita della stazione Materdei della Linea 1 della Metropolitana di Napoli nel quartiere Sanità”. La procedura concorsuale è finalizzata, previa preselezione, all’acquisizione di proposte ideative e del documento di fattibilità delle alternative progettuali. Con delibera n.269, adottata dalla Giunta il 28 maggio 2018 su proposta dell’assessore alle Infrastrutture e ai trasporti Mario Calabrese, sono state avviate le attività finalizzate alla progettazione e realizzazione dell’intervento. L’intervento, inserito nel Patto per Napoli e finanziato con risorse FSC 2014-2020 per un costo complessivo di euro 6.900.000,00. “Si tratta di un importante intervento – si sottolinea in una nota del Comune – che servirà una zona ad altissima densità abitativa quale il quartiere Sanità. Il pregio dell’intervento non è solo quello infrastrutturale. Infatti, l’opportunità di realizzare una seconda uscita della stazione Materdei a servizio del quartiere Sanità è offerta dal riutilizzo di una estesa cavità tufacea realizzata nel 1761 e successivamente usata come rifugio antiaereo nella Seconda guerra mondiale. Ne consegue una importante operazione di riqualificazione e valorizzazione del patrimonio comunale attraverso la salvaguardia e allestimento degli spazi interni ed esterni con particolare riguardo al riutilizzo della cavità”. “L’intervento è particolarmente complesso e caratterizzato da un contenuto altamente ingegneristico e architettonico, e si colloca in luoghi che presentano difficoltà logistica con particolari problematiche geotecniche e ambientali. Il valore del concorso di progettazione, comprensivo di premi per il vincitore, eventuale affidamento delle indagini e valore dell’appalto pubblico di servizi di progettazione che ci si riserva di affidare al vincitore ai sensi dell’art. 63, c. 4 è pari a euro 366.133,76 oltre IVA ed oneri di legge se dovuti. Il premio per il vincitore del concorso è pari ad euro 28.943,40. Dalla procedura si selezionerà il vincitore a cui l’amministrazione comunale potrà assegnare la progettazione definitiva ed esecutiva. Successivamente, approvato il progetto esecutivo, si potrà dare avvio alla gara per i lavori”.