Napoli celebra il 28° anniversario dell’Unità Tedesca

29
In foto l'intervento di Giovanni Caffarelli
E pensare che molti anni fa nessuno l’avrebbe ritenuto possibile ma occorreva anche pensare, che mantenere est e ovest all’interno dell’Europa avrebbe impedito il reale processo di pace e unificazione che stava alla base di una Europa unita e compatta. Napoli ha celebrato ad Ottobre il 28° anniversario dell’Unità tedesca un importante anniversario ed  un’opportunità  per mettere in risalto il solido rapporto che lega la Germania e le regioni del Sud nell’ambito del commercio, dell’occupazione, della cultura e del turismo. Nella ricorrenza del 28° anniversario dell’Unità Tedesca, le massime autorità di Napoli e delle regioni Campania, Molise, Basilicata e Calabria, hanno partecipato all’evento organizzato dal Console Onorario di Germania Giovanni Caffarelli a Villa Pignatelli, dimora storica e polo museale della città. Il console ha dato il benvenuto a circa 200 invitati, scelti tra autorità civili, militari, personalità della Pubblica Amministrazione di tutto il Mezzogiorno, esponenti della stampa e rappresentanti di spicco del mondo economico, commerciale, scientifico, culturale e universitaria.
Erano presenti anche personalità politiche di rilievo tra cui il prefetto di Napoli Carmela Pagano, il vice presidente della Regione Molise Vincenzo Cotugno, l’Assessore al Bilancio e alle attività produttive del Comune di Napoli Enrico Panini ed il vice ambasciatore tedesco a Roma Klemens Moemkes .
Il console Caffarelli, nel suo discorso di saluto, ha messo in luce l’importanza della collaborazione in corso tra Italia e Germania soprattutto nello sforzo di aprire nuovi orizzonti professionali per incrementare ed incentivare l’occupazione giovanile, nonché la crescita e lo sviluppo economico del Mezzogiorno. Il console ha voluto ringraziare tutti gli ospiti presenti e, in special modo, il vice ambasciatore tedesco a Roma Klemens Moemkes che con la sua presenza ha voluto testimoniare l’impegno del ministero degli Esteri tedesco e dell’Ambasciata di Roma verso le quattro regioni che costituiscono la Circoscrizione del Consolato di Napoli: Campania, Calabria, Basilicata e Molise.
Anche quest’anno la celebrazione dell’unificazione tedesca è stata l’occasione per ribadire il profondo legame esistente tra Germania e Sud Italia, rappresentando un momento di incontro e di scambio tra due realtà apparentemente distanti ma sempre unite da profondi vincoli economici, storici e culturali. Un confronto che si pone sempre l’obiettivo di potenziare ed accrescere ulteriormente la collaborazione futura, per raggiungere un progresso ed uno sviluppo comuni.