Napoli, Città Metropolitana: da de Magistris via libera a progetti per 2,9 mln

114
in foto Luigi de Magistris, sindaco di Napoli

Il sindaco della Città Metropolitana di Napoli, Luigi de Magistris, ha approvato oggi, con proprie delibere, gli elaborati progettuali per l’affidamento degli accordi quadro per l’esecuzione dei lavori di miglioramento delle condizioni di sicurezza a salvaguardia della pubblica incolumità sulle strade di proprietà o in gestione dell’Ente nell’area orientale, sull’Isola d’Ischia e sugli Assi a scorrimento veloce (SP 1 Circumvallazione Esterna di Napoli, SP 500 Perimetrale di Melito, ex SS 87 N.C. Sannitica e ex SS162 Racc. nota come Raccordo) di 961mila euro ciascuno, per complessivi 2 milioni e 883mila euro. Per l’area orientale, i lavori interesseranno le arterie di competenza della Città Metropolitana nel territorio dei Comuni di Acerra, Brusciano, Caivano, Nola, Afragola, Cardito, Casoria, Castello di Cisterna, Mariglianella, Somma Vesuviana, Camposano, Cimitile, Comiziano, Cicciano, Tufino, Liveri, San Paolo Belsito, Marigliano, San Vitaliano, Scisciano, Ottaviano, Palma Campania, Carbonara di Nola, Poggiomarino, Striano, Pomigliano d’Arco, Roccarainola, Casalnuovo, San Giuseppe Vesuviano, Saviano e Volla, per un totale di 250 km di strade in gran parte locali e in parte extraurbane secondarie, che costituiscono la rete dei collegamenti da e per i centri abitati con gli assi stradali di grande comunicazione, quali autostrade ed extraurbane principali. Sull’Isola Verde interessati tutti i sei Comuni: Ischia, Casamicciola, Forio, Lacco Ameno, Barano d’Ischia, Serrara Fontana. Nei tratti oggetto degli accordi saranno effettuati interventi per garantire la sicurezza e la fluidita’ della circolazione: ripavimentazione, installazione e ripristino della segnaletica orizzontale e verticale, installazione di barriere, manutenzione dell’illuminazione e dei sistemi di sicurezza, pulizia dei sistemi di smaltimento delle acque piovane, sfalcio della vegetazione, bonifica della sede stradale da rifiuti solidi urbani e non, rimozione cartellonistica pubblicitaria abusiva. Sara’ anche garantito un servizio di pronto intervento h24 per 365 giorni l’anno. “Con questi atti – spiega de Magistris- la Città Metropolitana impegna tutte le risorse, seppur esigue, che con la legge di stabilita’, nel riparto tra tutte le province e le citta’ metropolitane sulla base della consistenza della rete viaria, del tasso di incidentalita’ e della vulnerabilita’ rispetto a fenomeni di dissesto idrogeologico, il Governo le ha messo a disposizione per il 2018. Si tratta, almeno questo, di una quota in progressivo aumento, perche’ prevede 36 milioni per il periodo 2019-2023, quota che noi chiederemo con decisione che sia ampliata nell’ottica di una maggiore e giusta attenzione alle esigenze dei territori e delle comunita’ locali”. “Ad ogni modo, lo strumento degli accordi quadro – ha continuato de Magistris – ci consente di individuare un operatore economico che si obbliga ad eseguire di volta in volta gli interventi richiesti. Il sistema assicura cosi’ una migliore pianificazione dei fabbisogni, la semplificazione delle procedure di affidamento dei singoli appalti, il conseguimento di economie di scala e, non ultimo, un notevole risparmio di spesa”.