Napoli, Città metropolitana: sì al bilancio per 567 milioni di euro: Fondi per scuole, trasporti e ambiente

58
in foto Luigi de Magistris

Fondi per strade, scuole, trasporti e ambiente. Una manovra da 567 milioni di euro quella approvata dal consiglio metropolitano di Napoli, nel corso della seduta tenutasi questa mattina in videoconferenza. Approvato insieme al documento contabile anche l’aggiornamento del Dup, documento unico di programmazione, per il triennio 2021-2023, i piani delle alienazioni e delle valorizzazioni immobiliari. A questi fondi vanno aggiunti altri 205 milioni di nuovi investimenti previsti nel triennio. Centoquaranta milioni per le scuole, 158 per trasporti e strade, 27 per l’ambiente: queste le principali previsioni. E almeno altri 205 arriveranno. “L’approvazione di questo bilancio – ha affermato il sindaco metropolitano, Luigi de Magistris – avviene ad un anno esatto dall’inizio della crisi indotta dalla pandemia da Covid-19, e i totali delle entrate e delle spese ne risultano, inevitabilmente, fortemente condizionati. Per questo l’atto varato oggi dal Consiglio ha un significato ancora maggiore: da un lato dimostra la grande efficienza della Città metropolitana, in quanto siamo giunti a questo traguardo in ampio anticipo rispetto al nuovo termine fissato dalla legge in relazione all’emergenza sanitaria nazionale, dall’altro attesta che, nonostante l’incerto quadro di finanza pubblica e il forte impatto del Covid sulle nostre entrate, siamo riusciti a garantire fondi importanti per tutti i settori di nostra competenza, dalle scuole alle strade, ai trasporti, all’ambiente, continuando nel nostro incessante percorso di miglioramento della qualità della vita in tutta l’area metropolitana. E tutto ciò malgrado il contributo previsto dall’allora governo Renzi che ci impone di versare allo Stato una parte delle nostre entrate, che quest’anno ammonta a ben 115 milioni di euro”.