Napoli, colpo Scudetto. Ora è super favorito

121

di Diego Pantani

II Napoli compie l’impresa disputando una partita memorabile all’Alliaz Stadium di Torino, andando a vincere per 1-0, il match che può valere lo scudetto, contro la Juventus. Allegri schiera la formazione, considerata quella titolare, con il 4-3-3, ma subisce subito la veemenza degli azzurri, che iniziano la gara a spron battuto. Al 7’pt Chiellini, per anticipare Insigne, si fa male ad un ginocchio, ed è costretto ad abbandonare il campo. Al 17’pt si fanno vedere i campioni d’Italia, ma la punizione battuta da Pjanic urta su Callejon per poi andare a sbattere sul palo. Al 24’pt capitan Hamsik, sempre nel vivo del gioco, va vicino al gol del vantaggio quando, servito in area da Mario Rui, vede il suo sinistro tagliato, uscire di poco. La partita è molto tattica e non ci sono molte occasioni da rete; nella ripresa esce un impalpabile Dybala, che lascia il posto a Quadrado. Al 52’st di nuovo protagonista Hamsik quando, servito da un ispirato Insigne, col sinistro, riesce ad inquadrare soltanto l’esterno della rete. Al 61’st Sarri si gioca la carta Milik per Mertens, per dare più centimetri all’attacco. La partita continua a farla il Napoli e al 68’st ci prova Insigne da fuori, ma Buffon ribatte il pallone in angolo. II pareggio sta bene ai bianconeri, ma proprio al 90’st, arriva ciò che non ti aspetti; la capocciata di Koulibaly che tramortisce la ”vecchia signora” su calcio d’angolo, che accende le speranze di un intero popolo, che ora non si aspetta che un grandissimo finale. Al triplice fischio tutti corrono verso la panchina abbracciandosi, così come a Napoli iniziano persino i caroselli. Sarri a fine gara si dice orgoglioso di aver fatto questo regalo ai tifosi. Un grosso passo avanti è stato fatto, ma mancano ancora quelle famose quattro giornate…