Napoli, commissione Trasparenza sul rischio crac: Buco da 84 milioni? Solo l’inizio

149

“La questione del debito pregresso sollevata dalla Corte dei conti è solo la punta dell’iceberg di un bilancio che contiene troppe variabili indipendenti e l’amministrazione non è capace di venirne a capo”. Lo scrive in una nota il consigliere del comune di Napoli, Domenico Palmieri, presidente della commissione Trasparenza. “Il problema  – continua Palmieri – non è, come vorrebbe far credere de Magistris, il buco da 84 milioni non rendicontati nel 2016 (questione tecnica alla quale pur si troverà una soluzione). Il vero problema sono i cronici difetti strutturali di un bilancio che, fra difficoltà a riscuotere crediti e imposte e la mancata dismissione immobiliare, tengono la città  perennemente sull’orlo del crac”. “Il pronto soccorso – conclude Palmieri – non può arrivare da un governo in prorogatio. C’è bisogno di un sindaco che non si limiti a corteggiare i Cinque Stelle ma che intervenga con decisioni immediate e rigorose per risanare effettivamente i conti, evitando ulteriori sacrifici sulla pelle dei cittadini”.