Napoli, consiglieri comunali denunciano: Negato l’accesso alla bozza di convenzione dello stadio

26
In foto una veduta dall'alto dello stadio San Paolo di Napoli

“La bozza della tanto discussa nuova convenzione, che dovrebbe disciplinare i rapporti tra il Comune e la società sportiva Calcio Napoli, continua a rimanere un autentico mistero perché, nonostante le nostre sollecitazioni, ancora una volta ce ne negano l’accesso”. Ad affermarlo sono i consiglieri comunali David Lebro (La Città), Diego Venanzoni (Pd) e Domenico Palmieri (Napoli Popolare), che continuano: “Stamane ci siamo recati personalmente negli uffici dell’assessorato allo Sport, con la speranza di averne legittimamente almeno una copia cartacea, ma ci siamo sentiti dire dall’assessore Ciro Borriello, raggiunto telefonicamente da un suo collaboratore, che avremmo dovuto inoltrare una richiesta scritta. Peccato che tale richiesta, anzi due, siano state già avanzate ufficialmente dalla Commissione Trasparenza nei giorni scorsi e gli atti forniti in risposta, solo grazie all’interessamento degli uffici del Segretario Generale, dove ci siamo recati subito dopo, siano del tutto manchevoli e parziali. Stranamente, infatti, a mancare sono tutti gli allegati tecnici della transazione e, manco a dirlo, l’ormai famigerata bozza di nuova convenzione. Un fatto di una gravità inaudita in quanto si nega un diritto, sacrosanto a noi consiglieri, di avere libero accesso a tutti gli atti che li compete”.