Napoli, conti del Comune: de Magistris dice no a leggi speciali

59
In foto Luigi de Magistris, sindaco di Napoli

“Ho apprezzato il lavoro della Corte dei Conti in questi anni che, a volte, è stata molto severa, con onestà intellettuale però hanno riconosciuto che si tratta di debiti storici, e all’inaugurazione dell’anno giudiziario hanno parlato anche di leggi speciali per Napoli, quelle che ha avuto Roma, Torino e anche l’Eav, ma io non sono d’accordo sulla legge speciale, sono convinto che con le leggi ordinarie si può andare nella direzione che noi auspichiamo”. Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, durante il Consiglio comunale di Napoli, riunito a via Verdi, dopo l’approvazione da parte del Consiglio della delibera sulla rimodulazione del piano di riequilibrio.