Napoli, convention all’americana per Valente tra palloncini e t-shirt personalizzate

39

Fiori, palloncini e T-shirt per tutti i sostenitori, giovani e anziani, di Valeria Valente al teatro Augusteo di Napoli. La deputata Pd, candidata alle primarie del centrosinistra per la scelta del nome che sfiderà de Magistris, Lettieri e il Movimento 5 Stelle, sceglie una convention all’americana per il primo confronto con l’elettorato, dopo l’inaugurazione del suo comitato. La Valente arriva al teatro Augusteo accompagnata dal figlio, che tiene amorevolmente per mano, e dal compagno, Gennaro Mola, con un look sportivo, pronta a salire sul palco e raccontare la sua visione delle primarie e delle comunali, rimanendo in piedi, per 40 minuti, dietro un leggio. Ad ascoltarla, in una platea non troppo piena, amici e colleghi di partito che non le hanno lesinato baci e abbracci. Nelle prime file, Andrea Cozzolino, considerato tessitore della trama della sia candidatura ma anche – tra i tanti – Graziella Pagano, Marco Di Lello, Felice Iossa, Emilio Di Marzio, Massimiliano Manfredi, Angela Cortese e il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto. Non sono mancati neppure il segretario provinciale del Pd, Venanzio Carpentieri, e il consigliere comunale Antonio Borriello. Tra gli altri, anche Leonardo Impegno, collega deputato, che alla Valente ha fatto gli auguri. “Che vinca il migliore”, ha detto Impegno jr, “e in questa competizione, penso che Valeria lo sia. C’è molta salita da fare ma de Magistris ha dimostrato di non saper governare Napoli”.