Napoli, corruzione in tribunale: arrestato il giudice Alberto Capuano

188
In foto il giudice Alberto Capuano

Un giudice del tribunale di Napoli, Alberto Capuano, 60 anni, gip nella sezione distaccata di Ischia, e altre 4 persone (l’avvocato Elio Bonaiuto, di 71 anni, Giuseppe Liccardo, 31 anni, pregiudicato e vicino al clan Mallardo di Giugliano, e il 52enne libero professionista, Valentino Cassini) sono stati arrestati dalla Polizia nell’ambito di un’indagine coordinata dalla procura di Roma dalla quale emergono contatti tra gli indagati e appartenenti alla camorra. I 5 sono indagati, a vario titolo, per corruzione nell’esercizio della funzione,corruzione per atto contrario ai doveri d’ufficio e in atti giudiziari, traffico di influenze illecite, millantato credito, tentata estorsione e favoreggiamento personale. Gli agenti della squadra mobile di Roma stanno eseguendo anche una serie di perquisizioni a carico degli indagati.