Napoli, corteo anti razzismo della comunità senegalese

44

Si è svolta in maniera pacifica la manifestazione organizzata a Napoli dall’ Associazione senegalese e della rete Antirazzista, in memoria di Idy Diene ucciso lunedì scorso sul ponte Vespucci a Firenze. Il corteo, in contemporanea con quello previsto nel capoluogo toscano, è partito da piazza Garibaldi ed ha raggiunto il municipio dove ad accoglierlo c’era il sindaco Luigi de Magistris. Sullo striscione che anticipava i manifestanti, che hanno offerto fiori ai passanti, la scritta ”Stop razzismo fascismo e assassini”. ”L’omicidio di Idrissa – si legge in un comunicato diffuso dagli organizzatori – non è solo figlio del caso o della ‘follia’, ma è il frutto dell’avvelenamento razzista e della violenza xenofoba sempre più alimentata anche da partiti politici e media che hanno puntato irresponsabilmente sull’imprenditoria della paura, della disinformazione e della xenofobia per raccogliere consenso elettorale sulla pelle dei migranti, di donne e uomini che vivono e lavorano magari da anni in questo paese e non possono accettare il rischio di essere aggrediti o addirittura uccisi solo per il colore della pelle o della provenienza geografica”. Alla fine dell’iniziativa i manifestanti hanno esposto uno striscione su uno dei balconi del municipio con la scritta ‘Restiamo Umani’.