Napoli, de Magistris: da Abc innovativa delibera per le donne lavoratrici

60
in foto Luigi de Magistris, sindaco di Napoli

“Napoli è l’unica città italiana che ha rispettato il referendum sull’acqua pubblica. Nel 2011 uno dei primissimi atti della nostra amministrazione è stato quello di eliminare un’azienda Spa e trasformarla in azienda speciale pubblica ABC (Acqua Bene Comune). Con l’acqua non si deve fare profitto e l’ABC è un esempio in tutta Italia di buona gestione delle risorse e del personale”. Lo dice il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. “Pochi giorni fa – evidenzia – è stata, infatti, approvata una delibera dal commissario straordinario, Sergio D’Angelo, assolutamente innovativa. La delibera permette alle donne lavoratrici in ABC, al fine di conciliare gli impegni lavorativi con quelli personali, di richiedere permessi retribuiti per un massimo di 8 ore mensili da usufruire per un massimo di 2 ore nella medesima giornata, in entrata o in uscita. La delibera consente, inoltre, a lavoratori, uomini o donne, con figli fino a 24 mesi, di usufruire di 2 ore di permesso in entrata o in uscita fino ad un massimo di 8 ore mensili. Si riesce in questo modo a conciliare i diritti per le lavoratrici, l’efficienza dell’azienda ed una nuova modalità di gestione di solidarietà e senso civico nelle nostre aziende partecipate”. Secondo de Magistris “è una norma che non ha precedenti nelle aziende pubbliche d’Italia e che recepisce però per la prima volta le direttive dell’Unione Europea per favorire la coesistenza tra lavoro e famiglia. Le misure inoltre non comporteranno alcuna riduzione dello stipendio. I benefici saranno estesi, per 12 mesi, anche ai lavoratori, sposati o conviventi, con figli, anche oltre i 2 anni, o genitori con gravi malattie o terapie specialistiche”.