Napoli, de Magistris contro il Governo: La sua politica continua a discriminare

90

“Nulla potrà avvicinarci politicamente a questo Governo la cui guida politica continua a lavorare per discriminare fortemente in base ai luoghi (Nord-Sud) e in base alla pelle (bianchi-neri), ma qualora, finalmente, nella manovra di bilancio vi sarà un’inversione di rotta ci fara’ piacere darne atto con la nostra onesta’ intellettuale e istituzionale. Noi come sempre staremo in prima linea”. Lo scrive su facebook il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, che si dice “incuriosito da chi nel Governo odiava il Sud e i meridionali ed ora, per consenso e potere, si scopre amante del pesce pugliese, della mozzarella di bufala campana, delle citta’ ai piedi dell’Etna per finire in pieno ferragosto a San Luca in Aspromonte per un comizio”. L’ex pm evidenzia che “in quelle terre cosi’ belle e cosi’ complesse il ministro dell’Interno ha promesso che sconfiggera’ camorra, mafia e ‘ndrangheta, ma intanto ci sono magistrati e forze dell’ordine che sono ancora alla ricerca dei circa 50 milioni di euro che la Lega avrebbe sottratto agli italiani. Una piccola parte di quel denaro – conclude – basterebbe nella mia Napoli per dare un tetto a numerosi senza tetto, a cominciare dagli italiani tanto cari a parole”.