Napoli, de Magistris: Tar Campania, illegittima la sospensione della nostra ordinanza. E’ un attacco alla città

163
in foto Luigi de Magistris, sindaco di Napoli

“Ritengo che il provvedimento d’urgenza del Tar violi la legge perché questa è una prerogativa del sindaco e ieri ne ho parlato anche con il ministro dell’Interno e tutti i ministri con cui ho parlato mi hanno dato ragione. Non è una battaglia de Magistris contro qualcuno e non vorrei che si giocasse sulla pelle dei cittadini una questione politica, elettorale, un attacco alla città”. Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, intervenuto a Centocittà, su Radio, 1 in relazione al decreto con cui il Tar della Campania ha sospeso sospende alcuni provvedimenti contenuti in ordinanze sindacali, tra cui quello per la concessione del suolo pubblico a bar e e ristoranti. de Magistris ha definito la situazione “allucinante anche perché le nostre ordinanze con cui apriamo i parchi e consentiamo di andarvi in biciclette, di consumare bevande e con cui apriamo luoghi che erano chiusi, sono in linea con quello che dicono i medici, il Governo, il buon senso e sono provvedimenti a tutela della salute, della ripresa economica, delle attività, del lavoro e contro il contagio criminale”.