Napoli, debutta il nuovo Consiglio comunale: Amato verso la presidenza, Sorrentino e Guangi vice

35
in foto Enza Amato (Pd)

Alle 12 si riunirà per la prima volta il consiglio comunale dell’era Manfredi. In aula prime fibrillazioni. Il Pd arriva spaccato sulle nomine: da una parte ci sono Aniello Esposito e Salvatore Madonna in quota Casillo, Enza Amato in quota De Luca e Pasquale Esposito in quota del segretario provinciale Marco Sarracino; dall’altra i due consiglieri in quota Bruna Fiola, mister preferenze Gennaro Acampora, il più votato in città e Mariagrazia Vitelli. La spaccatura nel Pd, che avrebbe dovuto essere il partito guida della maggioranza, è arrivata sulla scelta del capogruppo e della presidenza del consiglio. “Non contestiamo i nomi ma i metodi”. Questo è quanto trapela dall’ala Fiola. Si punta dunque sulla Amato che però potrebbe non avere l’appoggio di tutti. Come due vice in pole ci sono Flavia Sorrentino del M5S e Salvatore Guangi di Forza Italia. Prima volta come consigliere di opposizione per Antonio Bassolino che ha aderito al gruppo misto, insieme a Toti Lange (eletto nelle sue liste) e Alessandra Clemente e Claudio Cecere. Si costituirà oggi in aula il gruppo Maresca, guidato dal capo dell’opposizione Catello Maresca.