Napoli, edilizia scolastica: approvate 13 delibere. Oltre 8 mln per la messa in sicurezza di sei scuole cittadine

32
in foto Annamaria Palmieri (Imagoeconomica)

La Giunta comunale di Napoli, su proposta dell’assessore Annamaria Palmieri, ha approvato 9 delibere per l’edilizia scolastica finanziate con Patto per Napoli, 6 delle quali, ciascuna di oltre 1,3 milioni di euro, volte ad assicurare alle scuole cittadine, attraverso Accordi quadro da aggiudicare con evidenza pubblica, la messa in sicurezza attraverso tutti gli interventi necessari per la manutenzione straordinaria, per l’adeguamento strutturale e degli impianti, per l’ottenimento delle certificazioni. Le delibere corrispondono a 6 lotti in cui la città viene divisa, sulla base del numero di edifici scolastici. Inoltre sono stati deliberati i lavori di anti sfondellamento dei solai delle scuole Minucci, Foscolo Oberdan, Martinelli, Aganoor Marconi, per un totale di circa 950mila euro che proseguono la linea dell’adeguamento solai e coperture che ha già coinvolto oltre 50 edifici cittadini. Infine sono stati approvati dalla Giunta ulteriori 4 delibere per approvare in linea tecnica i progetti presentati dalle diverse Municipalità per concorrere al bando PON-Fesr per palestre e mense promosso dal Ministero dell’Istruzione il 28 giugno scorso. “Il bando – spiega Palmieri – prevede che ciascun Comune capoluogo, indipendentemente dal numero di plessi scolastici, possa presentare massimo 4 candidature, per 4 edifici. E un criterio tristemente insensato che danneggia le città grandi e popolose, ma che abbiamo eseguito: il servizio tecnico ha richiesto alle direzioni di Municipalità, che a Napoli sono 10, i progetti tecnici prioritari, e, in ordine rigorosamente cronologico di arrivo, ha predisposto le delibere di approvazione per inserirli sulla piattaforma Pon del Ministero. Essi riguardano le palestre delle scuole Schipa, Minucci, Cortese, Aliotta. Naturalmente il fabbisogno è molto maggiore, ma noi lavoreremo e lavoriamo progressivamente per approvarne altri con la programmazione di Patto per Napoli”.
Palmieri sottolinea che “tra indagini sulla vulnerabilità sismica, messa in sicurezza solai e coperture, adeguamenti per i Cpi e per gli impianti, il lavoro e l’investimento sulle scuole dell’Amministrazione de Magistris è unico in Italia. Non dimentichiamo i 6 nuovi nidi in costruzione e i numerosi nuovi nidi che aprono da settembre. Ne sono orgogliosa. A noi interessa porre le condizioni perché le scuole riaprano in sicurezza e i servizi tecnici sui diversi territori possano rispondere alle loro necessità. Devo ringraziare gli Uffici tecnici centrali e municipali per il loro impegno assiduo, che fa sì che i Fondi europei siano impegnati e distribuiti con serietà, equità e trasparenza”, conclude Palmieri.