Napoli, educatori di strada nei quartieri a rischio: via al progetto finanziato dal Ministero

29

Saranno avviate al più presto le gare per introdurre la figura di “educatori di strada” in quartieri particolarmente a rischio dell’area metropolitana di Napoli (tra gli altri, S. Giovanni a Teduccio e Ponticelli, a Napoli, rione Salicelle ad Afragola, Parco verde a Caivano, Giugliano in Campania). È quanto emerso dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica che si è tenuto negli uffici della Prefettura di Napoli. Il progetto è finanziato per 3 mln di euro dal Pon Legalità del Ministero dell’Interno, in analogia con quanto avvenuto con il progetto “Piter” relativo al rione Sanità, già finanziato dal Pon per ulteriori 3 mln di euro, di cui pure il comune ha ultimato le procedure di aggiudicazione della gara.