Napoli Est, disco verde del Comune a due progetti per l’area produttiva

165

La giunta comunale, su proposta degli assessori Carmine Piscopo (urbanistica) e Mario Calabrese (infrastrutture), approva il progetto definitivo per la riqualificazione della strada (di circa 560 m) che da via Ferrante Imparato condurrà al nuovo insediamento produttivo di Napoli Est; la reindustrializzazione dell’area ex Icmi segue la convenzione sottoscritta nel 2012 fra il Comune di Napoli e Fintecna Immobiliare. La giunta ha anche approvato il progetto definitivo del nuovo parco urbano dopo gli aggiornamenti del progetto richiesti dall’amministrazione comunale a Cassa depositi e prestiti immobiliare (ex Fintecna Immobiliare); questo consentirà di passare alla progettazione esecutiva e alla realizzazione delle opere.
La convenzione sottoscritta nel 2012 impegna Cassa Depositi e Prestiti immobiliare alla realizzazione del nuovo insediamento produttivo di Napoli Est e di alcune opere di urbanizzazione, che saranno cedute al Comune di Napoli, vale a dire un parco urbano di oltre 40.000 metri quadrati; un parcheggio pubblico; una nuova strada pubblica, con i relativi impianti; la riqualificazione della strada tra via Ferrante Imparato e la nuova area produttiva, di cui oggi la giunta ha approvato il progetto definitivo.
Per quest’ultima strada saranno curati in particolare la carreggiata e i marciapiedi, con l’eliminazione delle barriere architettoniche e la realizzazione di una pista ciclabile; saranno piantati alberi e aree verdi con piante rampicanti; sarà curato l’arredo urbano, il sistema di raccolta delle acque di superficie e l’illuminazione pubblica. L’importo dell’intervento, interamente a carico di Cassa depositi e prestiti immobiliare, ammonta a due milioni di euro.
“Due progetti molto importanti per la rivitalizzazione dell’area orientale di Napoli – dichiarano gli assessori Piscopo e Calabrese – che legano attività produttive qualificate con la dotazione di nuovi servizi e attrezzature per la città”.