Napoli, Fondazione Its Bact: aderisce anche il Consiglio comunale

15

Il Comune di Napoli dice sì alla Fondazione Its Bact. Dopo la Giunta, infatti, anche il Consiglio Comunale ha approvato nell’ultima seduta la delibera a firma dell’assessore all’Istruzione, Annamaria Palmieri e del vicesindaco Enrico Panini sull’adesione del Comune di Napoli alla Fondazione “Istituto Tecnico Superiore per Tecnologie Innovative per i Beni e le Attività Culturali e Turistiche” (Its Bact). Gli Istituti Tecnici Superiori (Its), istituiti nel 1999 dalla Legge n. 144, sono scuole di eccellenza ad alta specializzazione tecnologica, destinate ai giovani in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore ovvero che abbiano frequentato un percorso quadriennale di Istruzione e Formazione tecnica Professionale. Gli Istituti offrono numerosi corsi relativi a sei Aree Tecnologiche, corrispondenti ai settori individuati come prioritari per lo sviluppo economico del Paese e sono organizzati secondo il modello della Fondazione di partecipazione in collaborazione con imprese, università/centri di ricerca scientifica e tecnologica, enti locali, sistema scolastico e formativo. La partecipazione del Comune all’Its Bact segue quella, decisa nel dicembre 2017, all’Its “Nuove Tecnologie per il Made in Italy/Sistema Moda” con la quale si è inteso valorizzare la tradizione e la creatività legate alla scuola sartoriale napoletana, vera e propria eccellenza del Made in Italy, riconosciuta a livello globale, con l’attivazione di due prime edizioni dei corsi: a Napoli, “Esperto di processi manifatturieri avanzati e fabbricazione digitale”, e a Solofra “Esperto in scienza e cultura tecnica del cuoio e dei nuovi materiali”.