Napoli investe sulla cooperazione, 80mila € per scambi con area Med

41

Fondi per 80.000 euro per promuovere le eccellenze di Napoli e della Regione Campania nei Paesi del Mediterraneo e intensificare gli scambi anche culturali. E’ questo il contenuto di una delibera Fondi per 80.000 euro per promuovere le eccellenze di Napoli e della Regione Campania nei Paesi del Mediterraneo e intensificare gli scambi anche culturali. E’ questo il contenuto di una delibera pubblicata dal Comune di Napoli che muove i primi passi verso una piattaforma condivisa con le altre città del bacino. A vararlo è stato l’assessorato alla cooperazione decentrata retto da Alessandro Fucito: “Puntiamo – spiega – a promuovere la cooperazione tra Comuni e stato centrale attraverso anche l’Anci (l’associazione che raccoglie i Comuni italiani) Campania, per essere piu’ forti nell’interscambio con le altre istituzioni dei Paesi del Mediterraneo”. Promuovere le eccellenze – Una strategia che verrà messa subito in atto attraverso le iniziative che accederanno al bando: “Dopo anni, avendo faticosamente reperito delle risorse – ha proseguito Fucito – presentiamo un bando da 80.000 euro per progetti e attività per cooperazione e interscambio con altri paesi del Mediterraneo”. I progetti dovranno puntare prima di tutto a “promuovere le eccellenze del nostro territorio – spiega il presidente di Anci Campania, Francesco Paolo Iannuzzi – dall’agroalimentare all’automotive, dall’aerospazio alla moda. Settori che portano reddito e occupazione e su cui i Comuni voglion lavorare insieme”. Ma un’apertura verso le altre citta’ del bacino si intensificherà anche sul piano politico nelle prossime settimane visto che, come annunciato da Giacomo Serafini, direttore del Cielm (International Coordination Mediterranean Local Authorities) il 4 maggio saranno a Napoli il sindaco di Nablus e il sindaco di Betlemme che con il sindaco di Napoli Luigi de Magistris tracceranno le linee di un convegno internazionale delle città del Mediterraneo che si terrà a Napoli entro la fine del 2014.