Napoli, Kineton Academy cerca di 20 ingegneri

111

Prende il via la seconda edizione della Academy dedicata al settore automotive. Dopo il bilancio positivo del 90% di placement della prima edizione, la Kineton Academy, con il sostegno di Tecnosistem, società napoletana attiva in tutti i settori dell’ingegneria e dell’automotive 4.0, riapre i battenti e cerca ingegneri. La prima edizione dell’Academy ha visto la partecipazione di 30 ingegneri, di cui 27 sono stati già assunti dall’impresa partenopea. La seconda edizione di Kineton Academy partirà a inizio dicembre: una full immersion di 16 settimane che permetterà a 20 giovani ingegneri di perfezionarsi nello sviluppo e nella validazione di software e tecnologie destinate a soddisfare i bisogni di un mercato in espansione come quello delle auto elettriche e ibride di nuova generazione. Ammessi dopo una procedura selettiva, gli studenti saranno anche retribuiti per un importo di 500 euro al mese. Per poter essere ammessi alla Kineton Academy è necessaria la laurea specialistica in ingegneria elettrica, elettronica, informatica e dell’automazione. A garanzia di un lavoro quanto piu’ diretto tra corsiti e corpo docente, il numero di corsisti ammessi sarà limitato a 20 ingegneri. Il termine di iscrizione per presentare la domanda è fissato al 25 novembre 2018 (www.kineton.it academy@kineton.it ). Il corso si terrà a Napoli, nella sede di Kineton (in Via E. Gianturco presso il complesso industriale Mecfond) e comprende anche la preparazione per il conseguimento del certificato Cambridge English per la conoscenza della lingua inglese. L’Academy potrà contare, in particolare, sul supporto dei Laboratori dei Dipartimenti di Ingegneria dell’Università Federico II e dell’Università di Salerno. “A fronte di un mercato sempre piu’ affamato di competenze di alto livello – spiega Giovanni Fiengo, direttore della Kineton Academy – la sola formazione universitaria oggi non basta. Molte tecnologie oggi al centro del settore automotive non sono nemmeno trattate nei corsi di laurea e proprio per questo, in collaborazione con il lavoro svolto negli atenei, abbiamo immaginato un corso fortemente specialistico”. “Continuiamo a sostenere – conclude l’amministratore delegato di Tecnosistem Salvatore Rionero – un’iniziativa assolutamente meritevole dal punto di vista imprenditoriale”.