Napoli, l’assessore Palma: Bilancio difficile, lo Stato taglia altri 14 mln

53

“Quello che andiamo a discutere è un bilancio che subisce un ulteriore taglio dallo Stato di circa 14 milioni di euro ed è reso più difficile dalle nuove norme contabili che prevedono uno stringimento della leva finanziaria”. Lo dice l’assessore al Bilancio del Comune di Napoli, Salvatore Palma, in Consiglio comunale dove all’ordine del giorno c’è la discussione del bilancio di previsione 2017 – 2019. L’assessore sottolinea che la redazione del documento contabile è stata ulteriormente “complicata” in considerazione del fatto che il Comune di Napoli ”è in una situazione di predissesto e in regime da piano di riequilibrio”. Le maggiori difficoltà indicate dall’esponente della Giunta de Magistris sono legate ”alla parte corrente”. Nel bilancio sono appostati un miliardo e mezzo di euro di investimenti, risorse destinate – come spiegato – ”alla valorizzazione del territorio, all’occupazione e al lavoro”. Tra le misure adottate nel bilancio, c’è l’abbassamento della soglia di esenzione dall’addizionale Irpef che passa da 8mila a 15mila euro. ”Il maggiore introito – spiega Palma – sarà destinato al finanziamento delle politiche sociali”.