Napoli: l’opposizione garantisce il numero legale, ricordata Adriana Tocco

64

Alle 10:30 è cominciato il Consiglio comunale di Napoli, alla presenza di 28 consiglieri su 40, il numero legale per l’avvio della seduta è stato mantenuto grazie alla presenza di 8 consiglieri di opposizione, appartenenti allo schieramento di destra e al Movimento Cinque Stelle. Assente il Partito Democratico. Il sindaco Luigi de Magistris ha aperto la seduta ricordando Adriana Tocco, garante dei diritti dei detenuti della Regione Campania, scomparsa a Stromboli durante il mese di agosto. “Dopo la commemorazione all’Istituto italiano degli Studi filosofici”, ha detto il Sindaco, “era giusto ricordarla in Consiglio comunale, per testimoniare la vicinanza della città ad una donna che ha dedicato tutta la vita alla lotta per i diritti dei più deboli, prima nella scuola pubblica, dove aveva insegnato, e poi come garante dei detenuti”. “Da magistrato”, ha ricordato de Magistris, “l’avevo incontrata più volte, protagonista di molte iniziative di discussione sul tema dei diritti, che aveva difeso con una energia mai venuta meno, neanche dopo la drammatica perdita della figlia, trasformando un grande dolore in un impegno ancora più vivo. Passione e raziocinio possono andare insieme, questo il suo insegnamento”, ha concluso il sindaco, che ha auspicato che la città sappia ricordarla come merita”. Alla commemorazione è seguito un minuto di silenzio.