Napoli, l’assessore Sardu sul biotestamento: Già attivo il registro, 22 consegne

31
in foto Alessandra Sardu

Dal 2014 ad oggi sono stati depositati presso il competente ufficio comunale 22 “testamenti biologici”. L’assessore Sardu con delega all’Anagrafe dichiara: “Il Comune di Napoli si conferma un ente locale all’avanguardia per tutto ciò che concerne la tutela dei diritti dei cittadini. Nel caso del testamento biologico, abbiamo anticipato di circa cinque anni la normativa nazionale che è appena entrata in vigore, e questo testimonia la grande sensibilità di quest’amministrazione per temi importanti quali il diritto all’autodeterminazione. I nostri uffici sono quindi già attrezzati per raccogliere le dichiarazioni dei cittadini, e ci auguriamo che aumenti negli stessi la consapevoleza dell’importanza di questo strumento, anche a seguito dell’importante battaglia di civiltà che è stata condotta in Parlamento sul tema”.