A Napoli nasce il festival del cinema spagnolo. Un grande schermo in piazza nei Quartieri Spagnoli

59

Nell’ambito dell’accodo pluriennale tra l’Ambasciata di Spagna in Italia e la Fondazione Foqus per la rigenerazione urbana dei Quartieri spagnoli a Napoli, dopo la donazione dell’opera Hermanos di José Molinas, nasce il Festival del Cinema Spagnolo. Per la prima volta nasce un’arena estiva di cinema con grande schermo nei quartieri a scacchiera sorti nel XVI secolo per acquartierare le truppe spagnole e ‘bonificati’ da don Pedro da Toledo, nella quale verranno proiettati una selezione dei migliori titoli spagnoli dell’ultima stagione, in versione originale con sottotitoli in italiano. Il cinema all’aperto è nella corte interna della Fondazione, con 200 posti a sedere, e sarà utilizzato anche in autunno e inverno prossimo. La manifestazione, curata da Exit Media, diretta da Federico Sartori e Iris Martin-Peralta e realizzata con il sostegno dell’Ambasciata di Spagna e di AC/E, il Ministero della Cultura spagnolo, si terrà dal 16 al 20 luglio prossimi, con una proposta di 5 lungometraggi e una selezione di cortometraggi che dimostra la vitalità e l’eterogeneità del cinema spagnolo, dando il via a una programmazione che si ripeterà ogni estate nei prossimi anni e a cui parteciperà la Film Commission Regione Campania, l’Accademia di Belle Arti di Napoli, il Comune di Napoli, l’Istituto Cervantes di Napoli, l’Ente del Turismo Spagnolo e la Fondazione con il Sud e sponsor privati.