Napoli, ok della giunta alla riduzione del sistema delle partecipate

80
in foto Enrico Panini, assessore al Bilancio del Comune di Napoli

La Giunta comunale di Napoli, a firma dell’assessore al bilancio Enrico Panini, ha approvato la delibera di revisione straordinaria delle partecipazioni societarie possedute a settembre 2016, sulla base di quanto disposto dal Decreto legislativo Madia. Con tale atto di proposta al Consiglio Comunale – si apprende da una nota del Comune di Napoli – continua l’azione dell’Amministrazione, iniziata nel novembre 2012, mirata a rendere più efficiente il sistema delle società partecipate, razionalizzando e riducendo il numero degli organismi di cui l’Ente possiede quote in modo diretto od indiretto. In particolare, la Giunta propone al Consiglio di procedere all’alienazione delle partecipazioni che non sono ritenute indispensabili per il perseguimento delle finalità istituzionali dell’Ente (tra le quali il Ceinge Biotecnologie Avanzate S.C.a.r.l., Gesac spa, City Sighteeing Napoli s.r.l. e Palazzo Canino s.r.l.), cosi come si propone di effettuare ulteriori misure di razionalizzazione con riferimento alla partecipazione di Terme di Agnano spa (già in liquidazione). Si rinvia la decisione per quanto riguarda Net Service, partecipata di Abc e ritenuta dalla stessa asset fondamentale in vista della compiuta realizzazione del ciclo integrato delle acque, per valutare in modo definitivo le condizioni di “detenibilità”. Nella stessa delibera si propone al Consiglio, altresì, il mantenimento della partecipazione diretta delle società Asia Napoli Spa, Napoli Holding s.r.l., Napoli Servizi Spa e CAAN (Centro Agroalimentare di Napoli) oltre che la partecipazione in Mostra D’Oltremare. L’attuazione del Decreto legislativo Madia, nelle volontà della Giunta – si conclude la nota – prosegue, dunque, la finalità di riqualificare, quanto più possibile, la spesa pubblica e di garantire, di conseguenza, una più adeguata cura degli interessi della comunità e del territorio attraverso investimenti mirati in servizi di qualità.