Napoli, Ottava Municipalità a Roma per gli Stati Generali del Verde Pubblico

115

L’Ottava Municipalità del Comune di Napoli sarà presente alla prima giornata degli “Stati Generali del Verde Pubblico”, organizzati dal Comitato per lo sviluppo del verde pubblico che fa capo al Ministero dell’Ambiente, in programma a Roma lunedì 20 novembre presso le sede del Corpo forestale dello Stato (via Carducci, 5). L’iniziativa, giunta alla sua terza edizione, è un’opportunità per contaminare le buone pratiche messe in campo dai territori e per rafforzare in Italia la cultura della pianificazione ecologica delle nostre città. All’incontro, sul tema “Il rapporto fra verde pubblico, decoro e sicurezza”, interverrà, insieme con i delegati dei Comuni di Padova, Roma, Trieste e Perugia, Alberto Patruno, assessore al Welfare e Patrimonio della municipalità che comprende i quartieri di Piscinola, Marianella, Chiaiano e Scampia. “L’iniziativa – dice – sarà l’occasione per aprire un confronto tra mondi tecnici e istituzionali diversi e per convergere tutti verso una maggiore integrazione delle infrastrutture verdi nella pianificazione urbanistica territoriale. Per noi dell’area Nord di Napoli, sarà poi, l’opportunità per ribadire con forza che Scampia non è solo Gomorra e per far conoscere le belle e consolidate esperienze del nostro territorio, a partire dai progetti Pangea e Pollici Verdi. Progetto Pangea: un percorso di educazione alla nonviolenza con l’obiettivo di costruire il giardino dei cinque continenti e della nonviolenza a Scampia. Obiettivo è stato ed è quello di far nascere un percorso di formazione alla nonviolenza a Scampia, quartiere che nell’immaginario popolare, a livello internazionale, è considerato attraversato da una violenza quotidiana, che rende impossibile una vita sostenibile e delle relazioni normali e pacifiche, ci sembra molto significativo. Che poi questo si traduca nel recupero, bonifica e riqualificazione a tema di un ampio squarcio del territorio, ci sembra un ulteriore contributo a fornire lembi di bellezza in uno scenario che è sempre apparso degradato. Iniziativa voluta fortemente dal Legambiente Scampia Circolo “la Gru” insieme all’Arci Scampia e l’Associazione “Dream team”. “I Pollici Verdi” Scampia è un’associazione di cittadini, nata per ridare vita agli spazi e ai giardini del Parco “Corto Maltese” di Scampia. In seguito ad una intuizione da parte di una residente di ampie vedute, si sono ritrovati a costruire un gruppo animato da senso di partecipazione, senso civico e soprattutto buona volontà. Il gruppo infatti si autofinanzia unitamente al contributo volontario dei cittadini del quartiere per l’acquisto di tutti gli strumenti necessari alla riqualificazione e al mantenimento del parco. Al tempo stesso finanzia attività di intrattenimento aperte a tutti, con l’obiettivo di rendere vivibile un luogo altrimenti destinato all’abbandono. Il Parco Corto Maltese di Scampia è enorme. Due campetti in erbetta sintetica, piste ciclabili, campi di tennis, pallavolo, basket e tante aiuole. In soli 4 anni un’associazione composta solamente da cittadini, i “Pollici Verdi”, ha riqualificato 20 mila metri quadri di giardini e spazi comuni, trasformando il degrado in un parco tra i più curati e innovativi della città. A Scampia c’è un’area dedicata solo ed esclusivamente ai cani, ci sono bidoncini con buste e guanti per raccogliere gli escrementi degli animali, sculture ricavate da alberi caduti, un’area dedicata ai neonati, migliaia di metri quadri di murales didattici.