Napoli Pizza Village, Sgarbi lancia il Museo della Follia

60


Arte e pizza, il binomio funziona: bagno di folla per Vittorio Sgarbi al Napoli Pizza Village dove ha annunciato il suo prossimo progetto espositivo in città, protagonisti Van Gogh e Maradona nel ‘Museo della Follia’, da fine anno alla Basilica della Pietrasanta, attuale sede dell’esposizione ‘I Tesori nascosti’ curata dallo stesso critico e che in sei mesi ha raggiunto 100 mila visitatori. “L’iniziativa napoletana della mostra “I tesori nascosti” è partita con uno scontro mortale con il sovrintendente di Capodimonte – ha ricordato Sgarbi – che poi oggi è diventato mio amico, ma ora capisco la ragione, perché era invidioso della nostra posizione espositiva. La cosa forte della Basilica di Santa Maria alla Pietrasanta è di essere nel punto migliore della città. Quindi con un po’ di comunicazione ecco che in poco più di sei mesi fai più visitatori che a Capodimonte in un anno intero. Ci si auspica di continuare a usarla come sede di iniziative di altrettanto interesse come può essere appunto il Museo della Follia, in una variazione napoletana, che prevede Van Gogh come riferimento simbolico della follia e Maradona come follia della festa dello sport, della bellezza, della droga, genio e sregolatezza. Questa mostra si chiama Museo perché aspetta di trovare una sede definitiva in una città dopo un percorso che ha toccato cinque località come Matera, Mantova, Catania, Salò e ora Napoli. Mi auguro che poi trovi una sede fissa”. Oggi chiusura del Pizza Village, l’acquisto di un menu consente l’ingresso alla mostra di Sgarbi.