Napoli Pizza Village, tra sperimentazioni e impiattamenti d’arte il confronto sul lungomare

41

La pizza a Napoli è un mondo che vive, cresce cambia ogni giorno. Ci sono i testimoni del tempo ma anche gli innovatori. E proprio della pizza di nuova generazione si parlerà domani al Napoli Pizza Village, la rassegna sul lungomare che fino al 10 giugno esplorerà il mondo della pizza e farà deliziare i palati delle centinaia di migliaia di visitatori. Domani nello spazio Pizza d’essai, lo spazio culturale della pizza, andrà in scena un interessante confronto tra Isabella De Cham e Giuseppe Vitiello. La sorridente pizzaiola campana, considerata la reginetta della pizza fritta del Duemila, è una delle star del Rione Sanità, nota ai napoletani e ai turisti che vanno a scovarla tra i vicoli per assaggiare le sue specialità come la montanare alla genovese, che unisce la pizza fritta al sugo a base di cipolle tipico della tradizione partenopea.
Nuove strade che Isabella realizza con il suo team di pizzaiole tutte al femminile e che domani al Pizza Village si confronterà con Giuseppe Vitiello, un figlio d’arte che, al suo impasto classico Stg, sposa inediti abbinamenti di sapore, che promettono nuove esperienze di gusto. Dalla pizza ortolana, con i bocconinci di mozzarella interi a crudo, alle pizze in teglia, tutte realizzate con i sapori del mediterraneo ma anche con un gusto particolare dell’impiattamento. I due al Napoli Pizza Village affronteranno sul tema della Pizza di nuova generazione: alta idratazione, lunghe lievitazioni, alveolatura pronunciata, fritta o al forno. La nota foodblogger cagliaritana Federica Buccoli (oltre 80mila followers) seguirà i lavori dei due pizzaioli. Ma domani spazio anche alla musica e all’intrattenimento sul palco con in prima linea la rossa Noemi, più volte concorrente del Festival di Sanremo, Cristiano Malgioglio da poco uscito dalla casa del Grande Fratello Vip e, ancora, una delle voci napoletane più amate Gigi Finizio.
A seguire il palco del Npv si trasforma in un piccolo stadio San Paolo con gli Afro Napoli United, un’associazione sportiva dilettantistica che unisce sportivi provenienti dall’Africa e che ha lo scopo di veicolare attraverso lo sport i valori di fratellanza e accoglienza. Sempre nell’ambito del calcio sarà presente Ultimo Stadio, una delle rare strisce comiche della televisione campana che si fa gioco del gioco del calcio. Sul palco, a rappresentare la grande squadra di questo format, Salvatore Turco e Marco Lanzuise. Inoltre, le sonorità africane e latine incontrano la canzone napoletana con la band Guajira Project. Infine Daniele Mr Panuozzo, l’inventore del primo “Panuozzo” di Gragnano rivisitato in chiave napoletana, sul palco del “Pizza Village” presenterà il “Pizzanuozzo”, un omaggio personale e devoto a sua Maestà la pizza.

GUARDA LA FOTOGALLERY DELLA PRIMA GIORNATA
Napoli Pizza Village 2018 - prima giornata