Napoli, Poggiani: Sanità, un modello nazionale. L’arrivo di Mattarella, riconoscimento al nostro lavoro

72
In foto il rione Sanità di Napoli

Un “riconoscimento al lavoro che si sta facendo per la riqualificazione di questo territorio”. Così Ivo Poggiani, presidente della Terza Municipalità di Napoli (Stella, San Carlo all’Arena), definisce, in un intervista con l’agenzia Adnkronos, la visita del presidente della Repubblica Sergio Mattarella che domani, insieme al presidente della Camera Roberto Fico, visiterà il Museo di Capodimonte e il Rione Sanità. “Quello che sta avvenendo a Capodimonte e al Rione Sanità, quello che oggi viene definito modello Sanità – spiega Poggiani – sta diventando qualcosa non più locale, ma di portata nazionale. Fino a qualche tempo fa le istituzioni non sapevano neanche dove si trovassero questi territori, oggi abbiamo visite continue di rappresentanti politici, sempre più gradite. Quella di domani rappresenta un riconoscimento per il lavoro che si sta facendo complessivamente sul territorio per la sua riqualificazione”.
L’incontro del Capo dello Stato con i rappresentanti delle associazioni attive nel quartiere, a partire dalla cooperativa “La Paranza” formata da giovani del Rione Sanità e che gestisce le Catacombe di San Gennaro e San Gaudioso, sarà anche un’occasione per mettere in vetrina “due delle perle che abbiamo nel quartiere: la palestra di boxe, che abbiamo aperto da qualche tempo con educatori del quartiere e che prova a togliere dalla strada i ragazzi, magari indirizzando un po’ della loro rabbia, e l’orchestra Santiansamble, che è il nostro fiore all’occhiello”. Una guida del quartiere accompagnerà Mattarella e Fico nella loro visita al Palazzo dello Spagnuolo, gioiello del barocco napoletano nel Borgo Vergini: “Racconteremo al Capo dello Stato anche l’evoluzione del turismo in questo territorio – conclude Poggiani – che ci sembra un altro motivo di vanto e, soprattutto, qualcosa che porta economia”.