Napoli, Premio Testimonianza per l’impegno civile: ecco i vincitori

772

Premio Testimonianza per l’impegno civile ad Amedeo Manzo, presidente della Banca di Credito Cooperativo di Napoli, Gabriella Fabbrocini e Pucci Romano (per il progetto il Corpo Ritrovato); e inoltre a Lorenzo Stabile (Polizia di Stato), Luca Palazzo (Carabinieri), Graziella Pagano, ex senatrice, Ermanno Corsi, ex presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, Antonietta Di Leva dell’Associazione Progetto Pace Onlus, Vincenzo Tipo, responsabile del Pronto Soccorso Santobono, Paolo Monorchio, presidente della Croce Rossa-Comitato di Napoli, Alessandro Giuli, giornalista conduttore di “Povera Patria” su Rai 2. Menzioni speciale a Paola De Vivo (Associazione “I Bambini di Teresa”).
La cerimonia di assegnazione del premio ideato da Pasquale Antonio Riccio, presidente dell’associazione Progetto Alfa, si svolgerà venerdì 21 febbraio alle ore 18 nella Sacrestia del Vasari della chiesa di Sant’Anna dei Lombardi (piazza Monte Oliveto, 4). Sarà condotta da Rosaria De Cicco.
“Tante le donne e gli uomini che riceveranno il riconoscimento per il loro impegno civico nella società – dichiara il presidente Pasquale Ricci -. Volontari, cittadini comuni, scienziati, forze dell’ordine, giornalisti. Persone che quotidianamente svolgono il loro lavoro con responsabilità e in alcuni casi hanno trovato un momento di notorietà per una vicenda di cronaca. Il premio nasce con l’intenzione di premiare chi quotidianamente testimonia che la speranza, il rispetto delle persone, la formazione delle giovani generazioni e l’aiuto dei più deboli non sono semplici parole, ma azioni concrete”.
Saranno presenti, i membri del comitato scientifico presieduto dall’avvocato Gennaro Famiglietti e composto da Annamaria Colao, Gianmaria Ferrazzano, Patrizia Napolitano e Katia Tulipano che consegneranno premi e menzioni. Nelle ultime edizioni tra gli altri sono stati premiati l’attualeinistro dell’Università Gaetano Manfredi, la fisica e divulgatrice scientifica Gabriella Greison, il procuratore generale Catello Maresca, il cardinale Crescenzio Sepe, il presidente Aci Antonio Coppola, il direttore del Santobono Annamaria Minicucci, l’ex direttore del Mattino Alessandro Barbano, il caporedattore della Tgr Antonello Perillo che hanno ricevuto l’opera realizzata dallo scultore Felice Spera (le cui opere sono esposte in musei, santuari e chiese italiane, ma anche in Inghilterra, in Usa, in Messico e altri paesi). L’intrattenimento musicale sarà curato da Francesca Maresca, Nino Allocca e Giuseppe D’Angelo.