Napoli ricorda le vittime del rapido 904: cerimonia alla Stazione Centrale a 33 anni dalla tragedia

31

Napoli ricorda la strage del treno rapido 904. A 33 anni dalla tragedia, alla Stazione centrale, cosi come ogni 23 dicembre, si è svolta la cerimonia di commemorazione organizzata dall’Associazione che riunisce i feriti e i familiari delle 16 vittime. La cerimonia è stata introdotta dal coro giovanile del Teatro San Carlo. Nel corso della manifestazione è stato letto un messaggio del presidente del Senato, Pietro Grasso. Dopo l’intervento della presidente dell’associazione Rosaria Manzo, gli studenti della scuola Scialoia Cortese hanno ricordato i nomi delle vittime. “La memoria – ha affermato l’assessore alle Politiche giovanili del Comune, Alessandra Clemente – è un dovere contemporaneo per fondare un nuovo alfabeto civile fatto di verità e giustizia, che Napoli chiede rispetto ad pagina di storia con troppe ombre, che sia da monito per le future generazioni e per i protagonisti del presente”. Al lato del palco, i gonfaloni del Comune e della Città Metropolitana di Napoli, della Regione Campania e del Comune di Ischia. Presente una delegazione di Cgil Napoli e Campania. La cerimonia si è conclusa con la deposizione di una corona di fiori davanti al binario 11, da dove partì il rapido 904.