Napoli, riscatto a Verona. Ora l’Arsenal

17

di Diego Pantani

II Napoli ritrova il sorriso dopo la serataccia di Londra battendo il
Chievo in trasferta per 3-1. Al 17’pt il Napoli passa, angolo di
Mertens, al centro Koulibaly anticipa tutti di testa siglando il primo
gol in questo campionato. Al 26’pt il Napoli va vicino al raddoppio:
Insigne batte una punizione, spiovente per la testa di Chiriches che
non impatta bene il pallone che termina a lato. Nella ripresa il
copione non cambia con il Napoli a fare la partita, ed al 64’st arriva
anche la rete del 2-0: Zielinski vede uno spazio per Milik che col
mancino dai venti metri fa secco Sorrentino segnando così il sesto gol
da fuori area, come nessuno altro come lui in questo campionato. Non
ci sono più grosse occasioni fino a quando si giunge all’82’st su
azione ancora da calcio d’angolo arriva a Koulibaly che di prima
intenzione di sinistro, batte nuovamente Sorrentino realizzando una
doppietta: è 3-0 Napoli. Risultato parziale che fa bene agli azzurri,
che giovedì avranno il ritorno dei quarti di Europa League al S.Paolo
contro l’Arsenal dove avrà bisogno necessariamente di segnare almeno
due gol senza subirne alcuno, dopo lo 0-2 dell’Emirates. Al 90’st il
Chievo, matematicamente in B dopo questo incontro segna il gol della
bandiera: su calcio d’angolo Cesar, lasciato colpevolmente solo di
testa infila Ospina, distrazione per il Napoli che non si dovrà
assolutamente ripetere giovedì sera . Intanto la Carpisa Yamamay
festeggia il primato nel campionato di serie C dopo la vittoria per
4-0 col S.Egidio grazie alle reti di De Paula, Massa, Kubassova e
Tammik aspettando il nome del prossimo avversario per gli spareggi
promozione.