Napoli, rischio occupazione abusiva per i locali sfitti di Scampia

34
In foto Domenico Palmieri, presidente delle commissione Trasparenza del Comune di Napoli

“L’amministrazione comunale dispone di diverse decine di locali liberi e destinati ad uso commerciale e incomprensibilmente non procede al bando per la loro assegnazione, con il rischio che questi vengano vandalizzati o addirittura occupati abusivamente. Questo ennesimo episodio di sciatteria amministrativa dell’attuale amministrazione avviene nel quartiere simbolo del disagio socio-economico della città: Scampia”. Lo ha denunciato il consigliere del Comune di Napoli, Domenico Palmieri, presidente della commissione Trasparenza, che stamattina ha inviato una lettera agli assessori al Patrimonio e al Commercio di Palazzo San Giacomo e ai dirigenti dei servizi interessati, affinché sblocchino al più presto la situazione bandendo la gara per l’assegnazione dei locali. “Si tratta – ha spiegato Palmieri – di decine di locali ubicati tra via Gobetti e via Labriola, consegnati negli ultimi mesi al Comune, che vanno ad aggiungersi a quelli già realizzati in passato tra via Ghisleri, via Gran Paradiso e via Verbano in fabbricati di edilizia sostitutiva, alcuni dei quali pronti per l’assegnazione già nel 2011 e tuttora inutilizzati. E’ un miracolo che questi locali non siano stati presi di mira dai vandali o addirittura occupati dagli abusivi”. Oltre a questi rischi, Palmieri ha evidenziato anche il danno patrimoniale per l’Ente comunale in termini di mancati introiti del fisco locale, “senza contare – ha aggiunto – i danni umani per la comunità di Scampia che in larghi settori della sua popolazione vive una condizione di estremo disagio socio-economico”.