Napoli, ‘Road to Rome 2022’: tutti pazzi per il golf nonostante la pioggia

14

Il week-end campano dedicato al ‘Golf in piazza’, terzo appuntamento stagionale della ‘Road to Rome 2022’, si è concluso oggi sul Lungomare Caracciolo, a Napoli, dove la Federgolf ha allestito ben 11 zone di prova per far scoprire gratuitamente questa disciplina a tutti i cittadini. Il violento temporale che ha colpito la città partenopea nel corso della giornata ha frenato l’affluenza di pubblico, ma la ‘due giorni’ di golf – iniziata sabato a Salerno sul Lungomare Trieste e proseguita a Napoli a Castel dell’Ovo per i tee shot simbolici verso il mare – ha raggiunto pienamente l’obiettivo: scatenare entusiasmo e curiosità verso questo sport in un territorio dalle grandi potenzialità golfistiche. Dopo il successo di ‘Golf in piazza’, che sabato ha trasformato il Lungomare Trieste di Salerno in un green con zone di prova gratuite e sfide di abilità sotto lo sguardo di tecnici qualificati, la festa del golf si è spostata poi a Napoli nello splendido scenario di Castel dell’Ovo. Sulla Terrazza dei cannoni, alla presenza del sindaco del capoluogo partenopeo, Luigi de Magistris; dell’assessore allo sport, Ciro Borriello; del dg del Progetto Ryder Cup 2022, Gian Paolo Montali, i testimonial Giuseppe Incocciati, ex calciatore del Napoli, e Davide Devenuto, attore tra i protagonisti della soap opera televisiva ‘Un posto al sole’, si sono cimentati in colpi di golf dal forte valore simbolico. In rappresentanza dei golfisti campani, si è unito ai testimonial anche Roberto De Salvi, campione regionale in carica. L’inedito contest sul golfo di Napoli ha rafforzato il messaggio di uno sport aperto a tutti, filo conduttore della manifestazione ‘Golf in piazza’ insieme alla valorizzazione del territorio attraverso il turismo golfistico e al binomio sport e prevenzione testimoniato dalla sinergia tra Fig e Fondazione Melanoma onlus.