Napoli, sassaiola contro ambulanza: è la 50esima aggressione

33

Lancio di sassi contro una ambulanza a Miano, quartiere della periferia Nord di Napoli. “E’ l’aggressione numero 50”, denuncia su Facebook l’associazione Nessuno tocchi Ippocrate. “La postazione Miano, viene allertata dalla centrale operativa per sospetta lesione ossea a un arto inferiore intorno alle ore 22 – scrive l’associazione – Mentre il mezzo transitava in via Arenaccia, viene colpito più volte da sassi che fortunatamente hanno lesionato solo il portellone laterale e il parabrezza. Ovviamente l’autista ha fermato immediatamente l’ambulanza, l’equipaggio ha avvisato la centrale operativa che a sua volta ha inviato in sostituzione sull’intervento la postazione 118 del ‘San Gennaro’. I colpevoli si sono dileguati. Sul posto sono giunte due volanti della polizia che una volta constatato l’avvenuto consigliano di sporgere denuncia”. L’associazione ‘Nessuno tocchi Ippocrate’, “è basita per il gesto di estrema ferocia che ha colpito l’equipaggio e che poteva mettere a repentaglio l’incolumità dei soccorritori (un sasso che arriva sul parabrezza anteriore di un mezzo in corsa è pericolosissimo). Ci auguriamo – sottolineano nel post sulla pagina Facebook – che sia stata una ‘bambinata’ perché se lo avessero fatto degli adulti vuol dire che c’è un odio nei nostri confronti immotivato. Siamo stanchi di assistere a queste scene di ‘guerriglia urbana’”.