Napoli, scuole riaperte e strade chiuse: ingorghi in tutta la città. I vigili: Più auto in strada, colpa del Covid

44

Mattina di grandi ingorghi di traffico veicolare a Napoli. La riapertura delle scuole dopo l’allerta meteo, il maltempo, le difficoltà del trasporto pubblico e l’aumento dell’uso dell’auto privata a causa del Covid hanno portato un forte aumento del traffico. “Abbiamo tutti gli uomini impegnati in strada – spiega all’Ansa Ciro Esposito, capo della Polizia Municipale – in una mattinata molto critica. Ci sono stati forti ingorghi nella zona ospedaliera, ma anche nelle aree vicine come a Capodimonte e in altre aree della città”. Traffico ingolfato anche in via Marina e nel tratto che dalla stazione di Piazza Garibaldi porta al centro cittadino. I problemi di oggi sono appesantiti anche dalla chiusura per lavori della Galleria Vittoria con la riapertura di un tratto del lungomare normalmente pedonale, mentre la Linea 1 della Metropolitana limita il suo percorso alla tratta Piscinola-Dante: “Abbiamo agenti – spiega Esposito – anche in via Partenope per far rispettare il limite di velocità. Purtroppo ci aspettavamo dei problemi anche perché il la paura del covid incide anche sulle scelte delle famiglie: molti decidono di prendere l’auto privata e non i mezzi pubblici come facevano lo scorso autunno”. La polizia municipale è stata impegnata anche nella notte per la sistemazione dei nuovi percorsi per le auto decise dopo la chiusura della Galleria Vittoria.