Napoli, Sepe benedice le vittime del coronavirus. L’Arcivescovo da solo in raccoglimento davanti al cimitero

86

Ha pregato per le vittime del coronavirus, ha impartito la benedizione, ha pregato. Crescenzio Sepe, arcivescovo metropolita di Napoli, stamani alle 11 si e’ recato al cimitero di Poggioreale, per un momento di raccoglimento, preghiera e la benedizione. Il presule e’ arrivato in auto davanti a uno degli ingressi del cimitero di Poggioreale, lungo una strada deserta, a causa delle misure di contenimento per l’emergenza coronavirus, e si e’ unito cosi’ a tutti i vescovi della Chiesa, nel portare la propria vicinanza alle vittime del coronavirus. L’immagine degli automezzi militari che trasportano le bare verso i luoghi della cremazione sta a rappresentare la drammaticita’ di quello che l’Italia sta vivendo. Per il rispetto delle misure sanitarie, tanti dei defunti a causa del coronavirus non hanno potuto avere alcun conforto delle persone care ne’ il conforto dei sacramenti.