Napoli, il sindaco fa il trenino nel centro sociale occupato: Martusciello attacca

31

“L’immagine del sindaco de Magistris che balla come il personaggio di Sorrentino nella grande bellezza, facendo il ‘trenino’, all’interno di un bene illecitamente occupato dà la dimensione del degrado politico di questa città”. Lo dice Fulvio Martusciello, europarlamentare di Forza Italia, commentando la notizia riportata da alcuni organi di stampa della presenza ad una festa di compleanno (della festa e del ‘trenino’ ha dato notizia per primo il sito Napoligiornalegratuito.it) organizzata all’interno di un bene occupato da centri sociali in via Mezzocannone, nel centro storico della città. “Chiedo a ogni napoletano se quel bene fosse stato di sua proprietà, se il sindaco avesse ballato all’interno di una proprietà non sua ma di un qualsiasi napoletano, questi si sarebbe indignato, sarebbe andato da un avvocato a denunciarlo, avrebbe smosso mari e monti per riavere il proprio bene? E perché questo moto di indignazione non deve salire solo perché il bene è pubblico e non di un privato?”, aggiunge l’esponente di Forza Italia. Secondo Napoli Giornale Gratuito chi si è recato sul posto ha trovato tra balli, musiche, bevande “sia il sindaco che altri volti dell’amministrazione comunale”.
“Mezzocannone Occupato è un cartello che, sotto questa denominazione, riunisce tre diversi collettivi costituiti da studenti delle superiori, universitari, precari, disoccupati, dottorandi, e artisti underground. Dal 2011 occupano abusivamente una rete di spazi su via Mezzocannone, alcuni dei quali, quelli dal civico 12 al civico 14, sono di proprietà dell’Adisurc, ossia l’agenzia del diritto allo studio che fa capo alla Regione Campania. E qui vengono svolte una serie di attività: laboratori di vario genere e anche politici, ad esempio, concerti, ma anche feste nel fine settimana. Eventi mal tollerati dai residenti che, in diverse occasioni, si sono lamentati per il volume troppo alto della musica e hanno richiesto l’intervento delle forze dell’ordine” afferma il giornale.