Napoli, solidarietà: al San Carlo il tradizionale pranzo di Pasqua

51
In foto Rosanna Purchia

Anche quest’anno la Fondazione Its Bact e la Fondazione Teatro di San Carlo di Napoli aprono le porte ai più bisognosi: come per Natale, Pasqua è diventata una tradizione quella di offrire un pranzo e un momento di familiarità e di condivisione alle persone in difficoltà. Mercoledì 17 aprile le porte del foyer del San Carlo si apriranno alle 13 per il Pranzo di Pasqua edizione 2019 nel Salone degli Specchi. Fondazione Its Bact – Istituto Tecnico Superiore per le Tecnologie innovative per i Beni e le Attività Culturali e Turistiche e la Fondazione Teatro San Carlo di Napoli, hanno organizzato l’evento insieme alla Caritas Diocesana di Napoli e a tre istituzioni scolastiche del territorio. A supporto dell’iniziativa anche la catena di Supermercati Piccolo, sponsor dell’evento. “Siamo lieti di poter riaprire nuovamente il Teatro per questa occasione dedicata ai più bisognosi – dichiara per l’occasione la sovrintendente dell’antico teatro d’opera, Rosanna Purchia – . Il pranzo di Pasqua testimonia l’impegno per il sociale che il San Carlo mette in campo quotidianamente sul territorio, anche grazie ai partner che di anno in anno ci hanno accompagnati in questo progetto”. A condividere il pensiero di Purchia, il Presidente della Fondazione Its Bact, Aniello Di Vuolo: “Come già ribadito a Natale, eventi come questi servono per aiutare i più bisognosi ma anche per sensibilizzare i cuori dei giovani del nostro territorio per una vocazione alla sensibilità e al rispetto per il prossimo. L’iniziativa si presenta non solo come un’occasione per regalare un momento di familiarità e condivisione a chi è meno fortunato di noi, ma anche come un modo per sensibilizzare i nostri studenti ITS e gli studenti più giovani degli istituti scolastici di Napoli ad aprire il loro cuore e ad essere solidali e caritatevoli con chi ne ha bisogno ma non chiede mai il nostro aiuto. Questa giornata è per loro”.