Napoli per Telethon, pieno sostegno da tutto il corpo diplomatico

30

Quando si parla di Telethon entrano in gioco tante iniziative che sono foraggiate da Banche, Istituzioni, Enti e Corpi Diplomatici come ogni anno, in nome della beneficenza che a fine anno trae i suoi risultati ma necessita sempre di una forza di adesione collegiale è sentita. Occorre però segnalare come in questi anni le iniziative e la sensibilità siano state crescenti e vasto il mondo che vi ha aderito, con una finestra sempre più aperta verso l’estero. Grande successo quindi per il premio “Napoli per Telethon 2018”. Un museo Filangieri gremito ha applaudito la consegna del riconoscimento a personaggi napoletani che si sono distinti per l’opera morale e sociale sul territorio in ambito istituzionale, medico scientifico, accademico,
imprenditoriale e giornalistico. La terza edizione della manifestazione, ideata dal giornalista Massimiliano Bonardi, organizzata quest’anno dall’Associazione Rinascimento Partenopeo con la collaborazione della Fondazione Telethon e il Tigem di Napoli, ha voluto consegnare il prestigioso riconoscimento creato dall’artista Jole Monaco, tra gli altri, al direttore del Corriere del Mezzogiorno, Enzo d’Errico, all’attrice Cristina Donadio, all’olimpionico Patrizio Oliva, ai professori universitari-ricercatori, Vincenzo Nigro e Carmine
Settembre, alla senatrice Maria Grazia Pagano e al direttore commerciale di Union Gas Metano, Giuseppe Esposito. Un premio speciale, creato da Lello Fusco, da parte dell’associazione Rinascimento Partenopeo è stato consegnato al direttore del Tigem di Napoli, Andrea Ballabio che all’ultimo momento non è potuto intervenire per un improvviso contrattempo. In sua vece ha ritirato il professore Nigro. A condurre la serata, la coppia di giornalisti Lorena Sivo e Pasquale de Simone. Novità dell’edizione di quest’anno è stato il momento dal titolo “Napoli, Telethon e il Mondo” con l’intervento di diverse delegazioni straniere facenti parte del corpo consolare insediato a Napoli, e che ha sancito il legame stretto tra la città e il mondo così come rappresentato dal Tigem di Pozzuoli che ospita ricercatori provenienti da ogni parte del globo. I consoli presenti, Viktor Hamotsky (Ucraina), Pierfrancesco Valentini (Regno Unito), Francesca Paola Giglio (Filippine), Gennaro Danesi (Nicaragua) e Francesco Gala Trinchera (Montenegro), uniti per una foto di gruppo con l’assessore del Comune di Napoli, Laura Marmorale hanno ricevuto un omaggio dell’artista Gennaro Regina. Non sono potuti intervenire per i fatti di Strasburgo, ma hanno appoggiato l’iniziativa, il console americano Mary Ellen Countryman e Mariano Bruno, console del Principato di Monaco e segretario del corpo consolare presente a Napoli.
Un ringraziamento particolare va agli sponsor Gmm Farma, Amor di Vita, Armando Scaturchio, , Db Security Group, eCampus, Poggio alla Meta, Voyage Pittoresque, Soft Technology e Giannini Editore.