Napoli, torna in Galleria l’albero rubato: la folla aiuta i giardinieri

23
Albero (Foto Omninapoli)

L’albero di Natale rubato torna nella Galleria Umberto a Napoli ed in tanti, napoletani e turisti, danno una mano ai giardinieri per fissarlo alla base. É così, con decine di mani che lo issavano e lo sostenevano, che l’abete rubato è tornato al suo posto dopo che sconosciuti, molto probabilmente ragazzini a caccia di legna per il tradizionale falò di Sant’Antonio Abate del 17 gennaio, lo avevano nottetempo segato e portato via (poi ritrovato ieri a ridosso del Corso Vittorio Emanuele). La notizia del furto, avvenuto in quello che e’ considerato da secoli il salotto coperto della città, e del successivo ritrovamento, ha attirato molti curiosi che, armati di telefonini, hanno assistito alle operazioni di innesto. ”Questi atti di vandalismo – ha commentato Antonio Sergio uno dei titolari dello storico Caffè Gambrinus che ha sponsorizzato l’installazione dell’albero – se pur commessi da bambini vanno condannati e, se possibile, arginati. Nessun atto, furto o prepotenza – ha concluso assistendo al lavoro dei giardinieri – può cancellare questa bella tradizione ed e’ anche per questo che sono grato a chi ha lavorato per riportare l’albero in Galleria”.