Napoli, tre nuovi punti accoglienza per i senza fissa dimora

224
in foto Roberta Gaeta, Assessore alle politiche sociali comune di Napoli

Napoli si arricchisce di nuovi tasselli che si aggiungono alla serie di interventi che l’amministrazione comunale pone in essere per i cittadini più fragili. Lo annuncia, in una nota, l’assessore al Welfare del Comune di Napoli, Roberta Gaeta. In tre punti della Città, infatti, affidati alle cooperative “Il Camper Onlus”, “Dedalus” e “La Locomotiva”, saranno attivati i servizi di accoglienza diurna per senza dimora, “finalizzati – spiega l’assessore – alla prevenzione e al superamento del disagio sociale, affettivo e relazionale”. “Nelle strutture dedicate all’accoglienza diurna, – sottolinea Gaeta – per l’intera giornata o per una parte di essa sono previste numerose attività per gli ospiti che potranno beneficiare di azioni volte all’inserimento sociale, alla prevenzione medica, sportelli di orientamento e di ascolto, supporto legale per la tutela dei diritti, attività laboratoriali di socializzazione e formazione, distribuzione di materiali sanitari di profilassi. Questi spazi di accoglienza rappresentano una mano tesa verso le nuove povertà, un punto di riferimento in cui trovare ascolto, benessere e cura”. Le strutture aperte alla fruizione dei cittadini sono “La Cooperativa Il Camper onlus”, presso il Centro Salvatore Buglione di via Pavia 129, nel quartiere Arenaccia della IV Municipalità; la cooperativa sociale “Dedalus”, presso il Drop In Kafila di via Postica alla Maddalena 42, quartiere Forcella II Municipalità e la cooperativa sociale “La Locomotiva”, presso “Scarp’de Tenis” situata in via Trincheran. 7, quartiere San Lorenzo IV Municipalità.